La confraternita delle ombre – I parte

La confraternita delle ombre

Un punto di vista sulle teorie della cospirazione

di Sevak Edward Gulbekian.

libera traduzione dell’articolo Brothers of the Shadows

[one_half]Questo articolo di Sevak Edward Gulbekian è l’espansione di un capitolo del suo libro Nel Ventre della Bestia – Confrontarsi con la cultura di massa, apparso dapprima sulla rivista New Dawn e poi su New View.

Un particolare ringraziamento a Sevak che mi ha consentito di tradurre questo suo lavoro, fornendomi gentilmente una versione aggiornata, che tiene conto delle organizzazioni contemporanee.

Sevak Edward Gulbekian è nato a Londra nel 1964. La sua visione spirituale si fonda sull’antica eredità delle sue origini armene, sulle più moderne ricerche esoteriche di Rudolf Steiner, così come i molteplici resoconti di esperienze spirituali oggi disponibili. Nell’ultimo decennio ha cercato di trovare una via per collegare la spiritualità alla cultura dei nostri giorni, un percorso elaborato attraverso saggi, conferenze, seminari e, infine, il volume sopra citato. Nella sua vita professionale è il direttore editoriale della Clairview Books, e pubblica libri che mettono in discussione la “saggezza comune” dei media e i dogmi materialistici della nostra epoca. Sevak è anche un omeopata qualificato.[/one_half]

[one_half_last]This article by Sevak Edward Gulbekian is an expanded chapter from his book In the Belly of the Beast, Holding Your Own in Mass Culture, which was published first in New Dawn then in New View magazine.

Special thanks to Sevak, who allowed me to translate and publish this article, kindly giving me an updated version of his work that takes account of  contemporary organizations.

Sevak Edward Gulbekian, born in London in 1964, lives in England. His spiritual outlook is informed by the ancient heritage of his Armenian ancestry, the more modern esoteric research of Rudolf Steiner, as well as the many contemporary accounts of spiritual experience available today. Over the past decade he has sought to find ways of relating spirituality to present-day culture, a path he has elaborated through essays, talks, workshops, and, finally, the volume cited above. In his professional work he is the chief editor of Clairview Books, and he publishes books that challenge the “received wisdoms” of the media and the materialistic dogmas of the age. Sevak is also a qualified homeopath.[/one_half_last]

Nel suo libro Guerra perpetua per una pace perpetua Gore Vidal suggerisce che il pubblico americano sia stato condizionato a rispondere alla parola “cospirazione” con un sorriso e una risatina. La cospirazione, in altri termini, è per i pazzi e gli asociali, e non è da prendere sul serio. In questo modo, egli sostiene, attraverso l’associazione mediatica del concetto di cospirazione con estremisti o personaggi al limite, i cospiratori reali passano inosservati. Si tratta di un punto vitale, e Vidal lo persegue con coraggio ed espone autentiche cospirazioni da parte di politici, FBI, lobbisti del tabacco, e così via. Ma il rovescio della medaglia è la proliferazione di teorie cospirative fantasiose e fantastiche che ora attraversano il mondo in pochi secondi grazie all’ausilio dei media elettronici. La diffusione di Internet ha democratizzato le teorie complottiste. Milioni di persone hanno ora i mezzi per pubblicare le proprie personali analisi su ciò che sta accadendo. Una conseguenza necessaria di questa massiccia crescita dell’editoria digitale individuale è che sta diventando sempre più difficile discernere la verità e trovare i diamanti tra la bigiotteria scintillante.

Tra le più fantastiche teorie su UFO e rettili intergalattici, si ripresentano insistentemente certi temi fondamentali nella massa del materiale sulla “teoria della cospirazione” attualmente disponibile. Primo fra tutti l’idea che una elite occulta stia cercando di assoggettare l’umanità sotto l’egida di un unico governo mondiale centralizzato. Spesso a questo gruppo è associato il nome dei misteriosi “Illuminati”, sebbene non sia spesso chiaro cosa si intenda con esso. Si suppone che gli Illuminati siano una cricca di banchieri di alto rango, politici e uomini d’affari che cercano di creare il suddetto governo onnipotente.

Qual è la verità in tutto ciò? Data la natura dell’argomento, non è possibile dare risposte definitive. Tuttavia, vorrei presentare un importante punto di vista sul tema – che quasi mai è stato preso in seria considerazione – che può gettare potenzialmente molta luce sulla questione. Questo punto di vista è tratto dalle ricerche di Rudolf Steiner. Nella seconda parte di questo articolo cercherò di mettere in relazione le idee di Steiner con i temi che generalmente si trovano nella ricerche sulla teoria della cospirazione odierne.

Per quale motivo Steiner? Perché, se non altro, le sue dichiarazioni indicazioni su aree della vita pratica hanno portato alla nascita di notevoli frutti, a testimonianza dei quali stanno le centinaia di scuole Waldorf che offrono un nuovo tipo di educazione, fattorie che praticano con successo l’agricoltura biodinamica, cliniche che impiegano farmaci antroposofici, e così via. Da profondo chiaroveggente, Steiner afferma di indagare le dimensioni ulteriori della realtà al fine di comprendere appieno la condizione umana. La sua eredità sono centinaia di volumi di conferenze trascritte e libri pubblicati su una vasta gamma di tematiche. A differenza di quello di molti altri maestri spirituali e guru, ciò che emerge da questo lascito si è dimostrato avere applicazioni pratiche in tutti gli ambiti dell’esistenza. Questo di per sé non fornisce alcuna prova definitiva sulla veridicità della sua opera, ma trova eco nel detto biblico “Li riconoscerete dai frutti che daranno” (Matteo 7:20).

I. – continua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.