Le ultime sette parole di Cristo sulla croce

Le ultime sette parole di Cristo sulla Croce (o sette pronunciamenti), sono parte di una meditazione cristiana che è usata spesso durante la Quaresima, la Settimana Santa e in particolare il Venerdì Santo.

 

Esse sono tratte da versetti presenti nei quattro Vangeli (Sinottici e Giovanni), e corrispondono anche, in maniera formidabile, ai punti di vista che ciascun Vangelo offre del Mistero del Golgota.

L’ordine tradizionale delle frasi è il seguente:

  1. Padre, perdonali perché non sanno quello che fanno (Luca 23:34)
    Father, forgive them, for they know not what they do
    Vater, vergib ihnen, denn sie wissen nicht, was sie tun
  2. In verità ti dico, oggi sarai con me nel paradiso (Luca 23:43)
    Truly, I say to you, today you will be with me in paradise
    Furwahr, ich sage dir: heute noch wirst du mit mir im Paradies sein
  3. Donna, ecco il tuo figlio! Ecco la tua madre! (Giovanni 19:26)
    Woman, behold your son: behold your mother
    Weib, siehe, das ist dein Sohn! Siehe, das ist deine Mutter!
  4. Eli Eli lema sabachthani? (Matteo 27:46, Marco 15:34)
    (Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?)
    My God, My God, why have you forsaken me?
    Mein Gott, mein Gott, warum hast du mich verlassen?
  5. Ho sete (Giovanni19:28)
    I’m thirst
    Mich dürstet!
  6. Tutto è compiuto! (Giovanni 19:30)
    It is finished
    Es ist vollbracht
  7. Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito (Luca 23:46)
    Father, into your hands I commit my spirit
    Vater, in deine Hände empfehle ich meinen Geist

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.