Tag: conoscenza occulta Pagina 1 di 4

Il rinnovamento dei Misteri: Rudolf Steiner e l’Antroposofia

invito al seminario condotto da

Alessandro Benati

Il rinnovamento dei Misteri:
Rudolf Steiner e l’Antroposofia

una via occidentale allo Spirito

Sabato 2 Aprile 2016

dalle ore 9.30 alle 17.30

presso la Libreria IBIS di Bologna – via Castiglione 11/b

Per ragioni organizzative e logistiche, il seminario è limitato a 25 partecipanti.

Per informazioni o iscrizioni inviare una mail a seminario.misteri@alessandrobenati.it
oppure telefonare al 347-8634900.

L’iscrizione si considererà confermata al ricevimento della quota di partecipazione.

Relatore

Alessandro Benati, dopo studi scientifici si occupa di informatica nel settore bancario. Da diversi anni si interessa delle opere di Rudolf Steiner, dei maestri della Tradizione e di Filosofia. Di recente ha intrapreso uno studio approfondito, tuttora in corso, sulla figura e sul ruolo di Kaspar Hauser, in relazione alle condizioni storiche, economiche e sociali.

Descrizione e Programma

Il seminario si propone di approfondire la conoscenza della vita e dell’opera di Rudolf Steiner, mettendole in relazione allo sviluppo della cosiddetta Tradizione, ripercorrendone sinteticamente le tappe, a partire dalla cosiddetta “caduta di Atlantide”, attraverso le varie epoche culturali che hanno caratterizzato la storia dell’umanità da quel momento in poi.

L’opera di Rudolf Steiner non è solo una riproposizione, seppure in una forma adeguata alle moderne condizioni evolutive dell’uomo, di quanto la Tradizione antica ha coltivato nei Misteri e ci ha tramandato, e nemmeno una semplice continuazione di quelle scuole, che come sappiamo sono ormai chiuse da molte centinaia di anni, ma è una vera e propria sintesi (o unificazione) che ha il proprio fulcro nell’Essere Cristo, delle strade che le due principali correnti del sapere moderno – che potremmo definire con i termini generici di fede e scienza – hanno intrapreso.

Con questo però non si vuole ridurre l’enorme sacrificio interamente votato all’umanità che egli ha compiuto ad un semplice sincretismo tra Oriente e Occidente, Fede e Scienza o qualunque altra dicotomia esistente; al contrario si vuole porre invece l’accento su due fatti completamente nuovi e unici: l’abbattimento delle barriere della conoscenza e l’aver risollevato l’intelletto umano allo Spirito.

In quest’opera, per adoperare le parole di Marie Steiner-von Sivers:

…egli ha compiuto la più grande azione umana. Ci ha insegnato a comprendere la più grande azione divina. Avendo compiuto la più grande azione umana, come non doveva essere odiato con tutta la forza demoniaca di cui l’inferno è capace? Egli però ha ricambiato l’incomprensione con l’amore.

Alcuni temi che verranno trattati:

  • L’iniziazione di Rudolf Steiner.
  • Evoluzione cosmica e origine dei misteri.
  • Caduta di Atlantide e nascita dei Misteri: Buddha, Zoroastro, Ermete e Mosè.
  • I Misteri nell’antica Grecia.
  • La svolta dei tempi: i due bambini Gesù e i due Giovanni.
  • il Cristianesimo petrino e quello giovannita.
  • La chiusura dei Misteri.
  • L’abolizione dello Spirito.
  • Le scuole occulte.
  • Nascita e comparsa della Fraternità Rosa+Croce.
  • L’affermazione della scienza.
  • La Massoneria.
  • L’opera unificatrice di Rudolf Steiner.

Scarica il programma.

Contenuti della Classe Esoterica

Il rifiuto della saggezza spirituale è un peccato contro lo Spirito Santo.

Gabriele ha trasformato il cervello degli uomini e dovrebbe essere usato un organo sviluppatosi nella parte frontale. Se in esso non fluisse nessun contenuto spirituale, questa parte del cervello appassirebbe , dando luogo a malattie infettive e pestilenze. La scienza dello spirito è stata tenuta nascosta sotto Gabriele. Si ritiene che questa scienza sia uscita allo scoperto sotto Michele. I cervelli erano già stati preparati nel corpo della madre. Quando guardiamo un oggetto fuori da noi, esso emana luce (attraverso Michele) nei nostri occhi, e questo crea un’immagine riflessa nel cervello. L’immagine mentale risultante ci permette di percepire l’oggetto consapevolmente. Nella meditazione dobbiamo creare l’immagine mentale, senza all’oggetto esterno. Attraverso le immagini che ci siamo creati può fluire in noi la forza di ciò di cui ci siamo fatti una rappresentazione. Siamo in grado di creare più facilmente tali immagini attraverso le forze che accogliamo nella Classe Esoterica. Dovremmo accogliere questi insegnamenti con calorosi sentimenti.

Le forze di Saturno lavorano sugli organi di senso. La terribile degenerazione che vediamo nella sessualità diventerà molto peggio quando Saturno sarà signore della terra per 400 anni a partire da oggi. Si tratta di formare dei guerrieri per combattere la sensualità. Siamo chiamati a formare noi stessi in modo da poter combattere questa battaglia. Michele ha bisogno di schiere di aiutanti per combattere sul piano fisico quello che Egli ha già vinto sul piano astrale. Questo è il grande compito che dobbiamo adempiere.

L’iniziazione – Come si conseguono conoscenze dei mondi superiori? – 4

Iniziazione (parte IV)

Il cammino dell’iniziato avviene nel silenzio e nell’occultamento. Non si nota nessun cambiamento esteriore, ma nell’anima questi sentimenti si irradiano a vivificano tutta la vita affettiva.

Si tende a considerare la conoscenza come qualcosa di avulso dal mondo dell’anima, ma È L’ANIMA CHE CONOSCE. I sentimenti di devozione, rispetto e venerazione sono gli alimenti spirituali della conoscenza. Questi sentimenti determinano una modificazione cromatica verso il rosso-turchino.

Se si corre da una impressione esteriore all’altra, non si trova la via della scienza occulta. È la ricchezza di sentimenti che determina le impressioni che il mondo esteriore ha su quello interiore, e solo se si trova l’equilibrio dei propri sentimenti si può sviluppare un corretto rapporto con il mondo esteriore. Occorre infatti aver prima sperimentato il divino nella propria anima, se lo si vuole ritrovare nel creato.

Al discepolo dell’occultismo si insegna a riservarsi momenti di isolamento durante i quali concentrarsi e ascoltare l’eco di ciò che ha sperimentato nel mondo esteriore. Scoprirà così arcani insospettati. Il godimento deve lasciare il posto all’ascolto, solo così si educa la conoscenza. L’elaborazione del goduto per mezzo della vita interiore può far incorrere nel rischio della dissipazione (che è il contrario), o può rendere insensibili al godimento. Ma è solo tramite il godimento che il mondo ci viene incontro. Esso è un mezzo per progredire nella conoscenza del mondo, per poi restituire al mondo stesso ciò che si è appreso.

La conoscenza accumulata fa deviare dalla strada; ogni conoscenza che diventa ideale di vita, porta avanti di un passo.

La scienza dello spirito fornisce anche norme pratiche per seguire la via dell’iniziazione. Potranno differire per sfumature da quelle di altre vie iniziatiche, ma ogni vero maestro ne riconsocerà la bontà del contenuto.

Lo scopo di queste norme non è quello di esercitare influenza sui discepoli, poiché esiste anche una terza legge che dice:
SORVEGLIA OGNI TUA AZIONE, OGNI TUA PAROLA, IN MODO CHE PER OPERA TUA NON SI INTERFERISCA NELLA LIBERA VOLONTÀ DI ALCUNO.

Pagina 1 di 4

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi