Tag: presentazione

Presentazione “Kaspar Hauser, il delitto d’Europa”

ALESSANDRO BENATI
KASPAR HAUSER, IL DELITTO D’EUROPA
Introduce Loris Solmi

Il mattino del 26 maggio 1828 in una piazza di Norimberga, un passante nota un giovane dimesso, dalla postura malferma, che stringe in mano una lettera indirizzata al Comandante del Reggimento Cavalleggeri di stanza nella città.Questi si offre di accompagnarlo a casa del Comandante. Lì si constata che il giovane si esprime a fatica e risponde quasi sempre a monosillabi. Si decide allora di condurlo al posto di polizia, dove viene interrogato. In un attimo di pausa, qualcuno gli sottopone un foglio e una matita e il giovane, inaspettatamente, inizia a scrivere il suo nome: KASPAR HAUSER.

Inizia così un mistero tuttora irrisolto sul piano storico, ma sul quale l’indagine scientifico-spirituale ha potuto gettare alcuni raggi di luce, utili soprattutto alla comprensione dei fatti del tempo in cui viviamo.

INGRESSO LIBERO

Alessandro Benati, nato a Bologna dove vive e lavora, dopo studi scientifici si occupa di informatica. Da molti anni studia le opere di Rudolf Steiner e dei Maestri della Tradizione, con particolare interesse per gli aspetti storici, filosofici e scientifici. Dal 2014 ha iniziato a tenere conferenze e seminari divulgativi sui temi fondamentali dell’Antroposofia e sull’Esoterismo.

Presentazione “Kaspar Hauser, il delitto d’Europa”

Giovedì 6 dicembre 2018, alle ore 18.15, presenterò il libro Kaspar Hauser, il delitto d’Europa nella mia città, presso la Libreria Esoterica Ibis. Introdurrà l’incontro Loris Solmi.

Sono molto onorato di questa presentazione che spero mi permetta di far conoscere a un pubblico sempre maggiore anzitutto la terribile storia di questo mite e compassionevole ragazzino, vissuto quasi duecento anni fa, e poi alcune mie considerazioni alla luce del compito che Rudolf Steiner affida indirettamente a chi verrà dopo di lui.
Nelle sue ultime settimane di vita, infatti, Rudolf Steiner in un colloquio privato con il Conte Ludwig Polzer-Hoditz «Con aria molto grave […] sottolineò che si presentavano tre problemi, la cui soluzione era della più grande importanza per l’avvenire […]». Uno di questi problemi, e più precisamente il terzo, era «Donde veniva Kaspar Hauser?».

Occuparsi di Kaspar Hauser, quindi, per Steiner significa occuparsi del futuro. Ma di quale futuro? Remoto o prossimo? In questo saggio cerco di fornire una nuova risposta a questa domanda che Steiner rivolge ad ogni uomo di “buona volontà”, purché questi comprenda anzitutto che ciò che è stato fatto a Kaspar è in realtà un Mistero e un simbolo di quanto può potenzialmente accadere all’Umanità intera, sotto l’azione delle forze ostacolatrici.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi